+39 06 768613 | +39 366 6160638
C.R.E.S.S.

TECNICA ENERGO-VIBRAZIONALE 1

Tecnica Energo-Vibrazionale 1 Introduttivo alla TEV® e alle Energie Sottili

 

 

Nella TEV® si imparano le leggi che regolano e coordinano l’energia sottile attraverso un approccio scientifico basato sulla ricerca, sperimentazione e condivisione dei risultati ottenuti ,dove ogni cosa per valere deve essere ripetibile e condivisa da più persone.

Non mettiamo in dubbio che l’energia possa avere dei collegamenti con l’intangibile ma lasciamo a voi partecipanti la libertà di scegliere quale ambito spirituale sia più consono alla vostra sensibilità per lo sviluppo e la conoscenza di voi stessi.

Questo corso è destinato ad “iniziare” gli allievi alla percezione delle Energie Sottili, fornendo gli elementi basilari di conoscenza. Si imparano tecniche efficaci per il riequilibrio energetico della persona. Fulcro del corso è lo sviluppo della capacità percettiva delle energie sottili con le mani (palming o scanning). Nel corso Introduttivo s’insegnano le proprietà delle energie sottili, i primi elementi di anatomia e fisiologia sottili dell’uomo e protocolli per effettuare il riequilibrio sul sistema energetico.

“Una cosa che mi ha sempre colpito è la generale soggettività delle percezioni. Credo che, se vogliamo che le scienze delle energie sottili trovino una diffusione, questo limite dovrà essere superatoin modo che le percezioni siano più o meno uguali per tutte quindi sia possibile trasmettere ad altri le nostre conoscenze e il nostro sapere.” RZ

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Il corso Introduttivo unisce teoria e soprattuto pratica, per permettere ai corsisti, usciti dal seminario di avere le basi per la comprensione dell’anatomia energetica umana.

Durante il corso imparerai :

– A riconoscere le innumerevoli interazioni tra materia ed energia sottile

– A percepire quantificare e valutare con il solo ausilio delle tue mani le onde cerebrali prodotte dall’encefalo e lo stretto rapporto che unisce gli stati di coscienza con il sistema energetico umano

– Come aumentare lo  stato Theta Delta Alfa e Beta ed a quali sistemi e centri energetici  sono collgati.

– Esercizi di training al palming mirati al riconoscere e valutare le due macro categorie vibratorie dell’etere: l’energia sottile pura ed enegie congesta mettendoti in grado di stabilire il rapporto tra esse e portare in equilibro le zone e i centri energetici sofferenti.

– l’Anatomia e la fisiologia umana sottile, i centri energetici primari e secondari localizati sul piano fisico, lo scorrimento del flusso energetico ed il modello di struttura chakrale.

-I Fenotipi della struttura energetica umana, a quali centri energetici corrispondo, come attivarli e pulirli.

-I primi protocolli TEV® per attivare e pulire il tuo sistema energetico aumentando la tua forza vitale.

-Consigli utili e rimedi  per gestire il transefert energetico da un sistema energetico ad un altro.

-La base PRATICA e TEORICA per comprendere tutte le altre discipline affini al mondo vibrazionale la fisica quantistica, radionica…

Purtroppo non esiste un ente ufficiale riconosciuto capace di studiare, valorizzare e divulgare adeguatamente le Energie Sottili.

In sostanza l’Energia Sottile è rilegata ad un mondo nel quale tutti si sentono liberi di dire qualsiasi cosa senza paura di essere smentiti.

Questo significa che quando si parla di Energie Sottili:
– alcuni sbagliano in buona fede,
– altri sbagliano in mala fede,
– pochi parlano con cognizione di causa.

Ma è veramente possibile che una Scienza cosi antica che nell’arco del tempo è stata chiamata in diversi nomi :Prana, Ch’i, Kuranita, Forza Vitale, Numen e in tanti altri modi ;sopravvissuta fino ad oggi in alcune discipline come l’ayurveda e l’agopuntura, possa essere basata sul caso ?

Non ti sei mai chiesto se questo o quel metodo “alternativo” sono davvero validi?

Se “quel farmaco omeopatico” funziona davvero o è solo acqua fresca?

La Tecnica Energo-Vibrazionale concilia la natura di uomo occidentale, attento ai numeri e alla verificabilità di un metodo, introducendo un approccio scientifico come condizione minima necessaria per lo studio delle Energie Sottili.

Non si tratta di fiducia o credenze spirituali!
– Nella TEV non ci sono guru da seguire e dai quali pendere dalle labbra.
– Non ti viene chiesto di essere un mezzo inconsapevole per il passaggio dell’Energia
– Non ci si accontenta di sensazioni vaghe spacciate per percezione
Con la TEV si impara a percepire e distinguere le diverse caratteristiche vibratorie con il solo ausilio delle mani. Nessun pendolo, nessuna bacchetta da rabdomante, nessuna antenna lecher.

introduttivo alle energieSottili,I 14 centri energetici primari

“Lunghe sedute di terapia mi avevano insegnato una cosa: quello che è scritto sui libri che parlano di energia sottile biologica, di chakra e di corpo energetico è troppo poco per essere di fondamento ad una terapia davvero valida.
Pensavo: chi di noi si farebbe operare all’appendice da un medico che non avesse superato l’esame di Anatomia? Perché le cose dovrebbero essere differenti nella terapia energetica? Forse perché l’energia sottile non si vede?
Perché la scienza ufficiale ne nega l’esistenza? Ma chi ci crede e ci lavora non può permettersi di pensarla così!

Feb
17
Ven
Contenuto Extra di TEV® 7: La via dei Padri e degli Dèi
Feb 17@19:00–21:00

La Via dei Padri e degli Dèi 

   

Che vi siano il sole, la luna e le stelle, per noi è ormai un fatto neutro, ininfluente, che ha sciolto ogni rapporto con i fondamenti naturali della nostra esistenza.
L’abbandono di quella cultura “cosmologica” che ancora era condivisa dai nostri nonni contadini ha decretato la fine (anche se tale processo si è compiuto in un lungo periodo di tempo) di un’idea di cosmo inteso come “organismo armonioso e gerarchizzato, la cui unità permetteva di scoprire analogie e corrispondenze tra le parti e, in seguito, entro queste parti e il loro modello: che è Dio
Jean Hani (1917-2012) filosofo francese esperto di Tradizione Romana, civiltà greca, Professore di letteratura e greco all’Università di Amiens in Francia.
L’uomo arcaico era consapevole dello stretto rapporto che correva tra l’ordine del cosmo, assoluto, illimitato, e quello terrestre, finito, limitato e per questo non sufficiente a se stesso. Tutto ciò che avveniva nel cielo aveva una ricaduta tangibile sulla terra e influiva sugli eventi umani.  
Al centro del sapere arcaico era l’idea che il sacro è l’origine di ogni realtà e di ogni mutamento, e che per acquisire un’adeguata conoscenza del reale era indispensabile allineare l’esperienza concreta del mondo naturale alle geometrie degli eventi celesti. 
Il cerchio, la croce e il quadrato sono i più antichi simboli utilizzati dall’uomo preistorico. Prima ancora di essere oggetto della ricerca dei filosofi greci della physis, da Talete in avanti, essi furono gli elementi primi di una geometria sacra attraverso la quale era schematizzato l’eterno movimento dei corpi celesti. 
 
Il primo simbolo della croce conosciuto dall’uomo nacque dall’idea della Terra, di forma quadrata, orientata rispetto ai punti all’orizzonte dove il Sole sorgeva e tramontava.
Scrive Anthony Snodgrass, ricercatore, archeologo noto per il suo lavoro sulla Grecia arcaica e Professore emerito all’università di Cambridge: l’immagine geometrica era dunque una formula mnemotecnica che consentiva l’assimilazione e la trasmissione dei princìpi della meccanica universale conosciuti al tempo, da cui traeva fondamento la realtà naturale e la sopravvivenza dell’uomo.
Questa geometria è indelebilmente impressa nell’orientamento delle fondazioni del tempio e della città, in occidente come in oriente senza escludere le culture tribali. La struttura del tempio, come ogni spazio ritenuti sacro dall’uomo, è una rappresentazione del cosmo, cioè imita la struttura dell’universo e incorpora una cosmologia.
Quali sono le regole che permettono la generazione di un Templum? 
 
Come viene orientata la croce e individuato il cardo ed il Decumano?
Feb
24
Ven
Ripasso TEV® 7 online @ ON LINE
Feb 24@19:30–21:00

Ripasso Tecnica Energo-Vibrazionale 7

 

 

 

Con Sonia Germani Zamperini

Ven. 17/02/22 dalle 19:00 alle 21:00

Per effettuare il ripasso di uno dei livelli TEV® occorre aver frequentato l’intero corso e conseguito l’attesto di partecipazione. Qualora il corsista non risultasse sui nostri database verrà richiesta la documentazione necessaria al fine di comprovare la sua partecipazione.

Corso on line

Zoom è la piattaforma di video conferenza che utilizzeremo per effettuare il TEV 1 Up online.

Per un buon funzionamento, il software richiede:

– computer

– videocamera

– connessione web stabile.

 

Per maggiori informazioni:

Tecnica Energo-Vibrazionale 1